• Home
  •  > Notizie
  •  > Celano, migliaia per l’ultimo saluto alla giovane Lucia

Celano, migliaia per l’ultimo saluto alla giovane Lucia

Tanta commozione ai funerali della 29enne morta nello schianto con l’auto Dopo il rito nella parrocchia di San Giovanni gli amici la salutano con un «ciao»

CELANO. Una ragazza piena di vita, che amava la famiglia, gli amici, lo sport, una giovane di una spiritualità profonda.

È il ricordo di don Giuseppe Balducci, cappellano militare dell’Accademia dell’Aereonautica militare a Napoli, che ieri pomeriggio ha concelebrato, nella parrocchia di San Giovanni Battista, con i parroci don Claudio Ranieri, padre Roberto e don Giuseppe Ermili, i funerali di Lucia Pierleoni, la 29enne celanese morta in un incidente stradale. Don Balducci ha iniziato la sua omelia prendendo come riferimento la lettera di San Paolo ai Romani, nella quale si parla della morte e resurrezione di Cristo. «Oggi tutti noi siamo afflitti dal dolore», ha detto, «ma questo non deve prendere il sopravvento, dobbiamo sperare, abbiamo un angelo in cielo. La dobbiamo ricordare nelle nostre preghiere. Ho avuto la fortuna di conoscere Lucia, una persona eccezionale, di una intelligenza come pochi, una ragazza legata molto al papà, al fratello e alla mamma». E proprio rivolgendosi alla madre di Lucia, Giuseppina, ricordando la Madonna Addolorata, ha sottolineato come «forse anche la Vergine non aveva capito quando è morto suo figlio, ma il mistero della Resurrezione è quello che ci deve infondere speranza». Al funerale hanno partecipato migliaia di persone, la chiesa centrale della città gremita al suo interno così come la piazza antistante. Il feretro, arrivato in piazza IV Novembre, è stato portato a spalla attraverso il Parco della Rimembranza, luogo di incontro di tutti i giovani di Celano, che Lucia frequentava con gli amici. Ad aprire il corteo funebre tanti fiori e ragazzi con gli occhi gonfi di lacrime. Al termine del rito funebre due amici di Lucia hanno letto due lettere, nelle quali la hanno ricordato i momenti di gioia salutandola con un semplice e commosso «ciao Lucia». Lucia Pierleoni è morta sulla superstrada del Liri all’altezza di Sora; stava tornando al lavoro dopo aver trascorso le festività pasquali in famiglia. L’auto si è scontrata frontalmente con un furgone: un impatto violentissimo, che non le ha lasciato scampo. Lucia Pierleoni lascia un vuoto incolmabile nel papà Enrico, la mamma Giuseppina e il fratello Venanzio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Centro