Chiese in Provincia di Aquila - città di Celano: Chiesa di San Giovanni Battista

Chiesa di San Giovanni Battista
S. Giovanni Battista

AQUILA / CELANO
P.zza S. Giovanni - Celano (AQ)
Culto: Cattolico
Diocesi: Avezzano
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Giovanni Battista con pianta del tipo longitudinale è composta da tre navate. La navata centrale coperta con volte a crocera si conclude con l'abside a forma rettangolare.Quelle laterali sempre coperte da volte a crocera si concludono con a destra la cappella e a sinistra la sacrestia. L'area presbiteriale risulta sopraelevata di alcuni gradini rispetto al piano di calpestio. All'esterno la facciata a capanna con due falde si presenta caratterizzata dal paramento esterno in... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Giovanni Battista con pianta del tipo longitudinale è composta da tre navate. La navata centrale coperta con volte a crocera si conclude con l'abside a forma rettangolare.Quelle laterali sempre coperte da volte a crocera si concludono con a destra la cappella e a sinistra la sacrestia. L'area presbiteriale risulta sopraelevata di alcuni gradini rispetto al piano di calpestio. All'esterno la facciata a capanna con due falde si presenta caratterizzata dal paramento esterno in pietra squadrata.

Pianta

La chiesa ha una pianta di tipo longitudinale, lo spazio interno è diviso da file di pilastri ottagonali, che separano la navata centrale da quelle laterali. Alla fine della navata centrale è presente l'abside con forma rettangolare.

Coperture

La copertura è del tipo a capanna con due falde per la navata centrale, mentre per quelle laterali a falda unica, con sovrastante manto di tegole del tipo coppi.

Pavimenti

Lastre in pietra di colore chiaro.

facciata

La facciata con tetto a due falde è caratterizzata da una cornice divisoria che separa il portale romanico dal rosone goticheggiante. Lo spazio viene delimitato da due lesene verticali poste ai lati della facciata.

Struttura

Muratura portante e pilastri ottagonali in pietra sui quali scaricano il loro peso le volte a crocera e il tetto in latero cemento.

Campanile

Struttura in muratura di pietrame su basamento quadrangolare. Cella campanaria con bifore nei quattro lati e tetto a piramide.

Elementi decorativi

Rosone: il finestrone circolare che abbellisce la facciata denota già caratteri rinascimentali nella decorazione della cornice, assai simile per l'esecuzione e disegni a quella esterna dell'archivolto del portale: un intreccio di figure e viticci circondati da un motivo a punta di diamante. Nel traforo il rosone ripropone il disegno caratteristico del finestrone gotico-aquilano: archetti a chiglia incrociati, come quelli di S.Maria di Collemaggio, di Rosciolo, di San Nicola d'Albe etc..

Portale

Il portale ha un'analogia con quello di S.Maria di Collemaggio, non solo per l'impianto generale, ma soprattutto per la decorazione della cornice dell'archivolto dove viene ripetuto il concetto decorativo con una serie di putti che si rincorrono tra fogliami e viticci.

XIII - XIII (costruzione intero bene)

L'organismo architettonico della Chiesa, di stile gotico-aquilano, risale alla seconda metà del secolo XIII e trasmette, nel suo insieme, un senso di armonica robustezza, tipica anche delle costruzioni romaniche.

XV - XV (completamento facciata)

La facciata fu completata solo due secoli dopo da maestranze aquilane chiamate a Celano dalla contessa Jacovella e si differenzia dalle chiese aquilane del XIV e XV secolo, che hanno un coronamento orizzontale.

XVIII - XVIII (ristrutturazione intero bene)

Nel 1703, in seguito ad un terremoto, l'edificio fu ristrutturato .

XVIII - XVIII (modifica volte)

Nel 1706 fu modificato con inserimenti barocchi, abbassamento delle volte e copertura in stucco degli affreschi.

XX - XX (rifacimento navata centrale)

Le volte della navata centrale sono state ricostruite dopo il terremoto del 1915 e solo il 24 agosto del 1931, l'edificio sacro fu riaperto al culto.

1985 - XX (rifacimento tetto)

Nel 1985 furono eseguiti i lavori di rifacimento della copertura.

1994 - XX (restauro portale)

Il portale di stile romanico-lombardo, risalente al secolo XV, è stato ristrutturato nel 1994.

2009 - XXI (restauro facciata)

Nel 2009, in seguito al terremoto vennero eseguiti degli interventi strutturali per il consolidamento della facciata.

2012 - XXI (restauro affreschi)

Nell'anno 2012 è stato eseguito il restauro degli affreschi del XVI sec. raffiguranti i santi protettori Simplicio, Costanzo e Vittoriano, rinvenuti a seguito dei lavori di riparazione dei danni del terremoto del 6 Aprile 2009.

Cimiteri a AQUILA

Strada Statale Tiburtina Valeria Raiano (Aq)

Via Sandro Pertini Avezzano (Aq)

Via Provinciale Frentana Sulmona (Aq)

Onoranze funebri a AQUILA

Via Filippo Carusi 54 Celano

Via Granatieri Di Sardegna 42/A Celano