Chiese in Provincia di Pescara - città di Pescara Città: Chiesa dello Spirito Santo

Chiesa dello Spirito Santo

PESCARA / PESCARA città
Piazza Spirito Santo - Pescara (PE) PESCARA città
Culto: Cattolico
Diocesi: Pescara - Penne
Tipologia: chiesa
La chiesa dello Spirito Santo, sita al centro di Pescara, è stata progettata nel 1955 dall'architetto Marcello Piacentini e successivamente completata dall'archtetto Francesco Speranzini. La facciata richiama le antiche abbazie abruzzesi a coronamento orizzontale. Questa appare divisa in due parti distinte: un basamento in travertino, delimitato in altezza dai due portali laterali, e la parte sovrastante in pietra tufacea giallastra con grande rosone centrale. L'interno, diviso in tre navate,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa dello Spirito Santo, sita al centro di Pescara, è stata progettata nel 1955 dall'architetto Marcello Piacentini e successivamente completata dall'archtetto Francesco Speranzini. La facciata richiama le antiche abbazie abruzzesi a coronamento orizzontale. Questa appare divisa in due parti distinte: un basamento in travertino, delimitato in altezza dai due portali laterali, e la parte sovrastante in pietra tufacea giallastra con grande rosone centrale. L'interno, diviso in tre navate, è caratterizzato dall'ampiezza preponderante della navata centrale e dalla semplificazione delle forme e dei volumi, arricchiti dall'utilizzo sapiente dei materiali. Parte integrante del manufatto architettonico sono le opere dell'artista Guido Veroi, in particolare il grande mosaico su fondo oro posto nella parete di fondo del presbiterio trapezoidale. A destra la chiesa è collegata ai locali parrocchiali distribuiti intorno ad un quadriportico.

Facciata

La facciata richiama le antiche abbazie abruzzesi a coronamento orizzontale. Questa appare divisa in due parti distinte: un basamento in travertino, disposto a formare fasce orizzontali e delimitato in altezza dai due portali laterali, e la parte sovrastante, interamente rivestita da pietre tufacee giallastre, che girano di lato fino ad innestarsi con i mattoni faccia a vista dei prospetti laterali della chiesa. Sul portale centrale un archivolto in travertino sovrasta l'entrata, mentre più in alto predomina un grande rosone in ceramica. Al di sopra dei due portali laterali sono posti due stemmi vescovili in ceramica. La facciata è chiusa superiormente da un coronamento in travertino e lateralmente dalle due ali minori rivestite in mattoni rossi faccia a vista.

Pianta

La pianta è divisa in tre navate da grandi pilastri quadrangolari in marmo rosso di Francia. La navata centrale è molto più ampia delle laterali e termina con una gradinata che conduce al presbiterio di pianta trapezoidale. Sulle pareti laterali del prebiterio si affacciano due piccoli balconcini con balaustra in legno. L'altare è illuminato da un fascio di luce proveniente da un'apertura circolare, ricavata nella copertura piana, e dalle sette vetrate sommitali delle pareti laterali. L'illuminazione policroma della navata centrale avviene attraverso le dieci vetrate istoriate che ne caratterizzano le pareti laterali, mentre le due navate minori restano nella penombra.

Fondazioni

Fondazioni in cemento armato.

Struttura

Struttura portante in travi e pilastri di cemento armato.

Coperture

La copertura è piana e all'interno la struttura in travi di legno accoppiate è lasciata a vista. Il presbiterio è chiuso da travi di legno disposte diagonalmente e sagomate in modo da convergere nell'apertura circolare che sovrasta l'altare.

Pavimenti e pavimentazioni

Il pavimento è in marmo policromo intarsiato con figure geometriche. La pavimentazione del presbiterio è in marmo bianco, mentre le alzate dei gradini sono in marmo rosso di Francia. In fondo alla navata centrale, ai piedi del presbiterio, vi è lo stemma vescovile in marmi policromi.

Elementi decorativi

Le pareti laterali delle navate minori e del presbiterio sono in marmo giallo Siena fino ad una certa altezza, mentre le pareti della navata principale sono rivestite di un materiale sintetico di colore rosso avorio, applicato sull'intonaco bianco. Il presbiterio è arricchito dal grande mosaico della Pentecoste articolato su tre piani sovrastanti su fondo oro. Ad opera dell'artista Guido Veroi sono anche i pannelli in maiolica della Via Crucis, i mosaici minori e le dieci vetrate istoriate raffiguranti il Vecchio e il Nuovo testamento.

1955 - 1955 (progettazione intero bene)

Nell'estate del 1955 è stato redatto il progetto della chiesa dello Spirito Santo ad opera dell'architetto Marcello Piacentini.

1959 - 1962 (costruzione e apertura al culto intero bene)

Il 1 giugno 1959 sono iniziati i lavori per la costruzione della chiesa. Il 30 settembre 1962 è stata aperta al culto.

1962 - 1962 (erezione parrocchia carattere generale)

Il 10 giugno 1962 fu eretta la parrocchia dello Spirito Santo a Pescara.

1964 - 1969 (completamento interno)

Nell'aprile del 1964 è stato redatto il progetto di completamento dell'interno della chiesa ad opera dell'architetto Francesco Speranzini. Cinque anni dopo, l'8 dicembre 1969, è stato inaugurato il grande mosaico della Pentecoste, posto nel presbiterio, e le dieci vetrate indicanti gli araldi del Vecchio e Nuovo testamento. Tali opere sono state progettate dall'artista Guido Veroi.

2004 - 2007 (restauro conservativo intero bene)

Nel 2004 l'architetto Paola Renzetti ha redatto il progetto per il restauro della facciata e degli interni della chiesa. I lavori sono terminati nel 2007.

Mappa

Cimiteri a PESCARA

Contrada Cappuccini Manoppello (Pe)

Via Giovanni Chiarini Montesilvano (Pe)

Strada Statale 16 Bis Spoltore (Pe)

Onoranze funebri a PESCARA

Ia Paolini 74 Pescara Città

Largo Madonna Dei Sette Dolori 50 Pescara Città