Chiese in Provincia di Teramo - città di : Chiesa della Beata Vergine Maria delle Grazie

Chiesa della Beata Vergine Maria delle Grazie
Chiesa della Madonna delle Grazie Chiesa della Vergine delle Grazie B. V. Maria delle Grazie

TERAMO
Villa Bozza, Montefino (TE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Pescara - Penne
Tipologia: chiesa
Situata sul colle dove sorgeva il castello di Villa Bozza, la chiesa ha un'impostazione essenzialmente barocca, pur essendo frutto di vari interventi. La facciata è impostata su due ordini sovrapposti di lesene, separati da un cornicione interrotto al centro dalla statua di coronamento del timpano spezzato del portale. Le lesene individuano i cinque partiti verticali, non corrispondenti alla tripartizione interna della pianta. I tre partiti centrali proseguono al livello superiore... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Situata sul colle dove sorgeva il castello di Villa Bozza, la chiesa ha un'impostazione essenzialmente barocca, pur essendo frutto di vari interventi. La facciata è impostata su due ordini sovrapposti di lesene, separati da un cornicione interrotto al centro dalla statua di coronamento del timpano spezzato del portale. Le lesene individuano i cinque partiti verticali, non corrispondenti alla tripartizione interna della pianta. I tre partiti centrali proseguono al livello superiore raccordandosi lateralmente al livello inferiore con elementi curvilinei concavi. In alto al centro si eleva il timpano trapezoidale con l'orologio e il campanile a vela. Le tre navate all'interno si articolano in un'aula unica centrale, coperta con soffitto ligneo a cassettoni settecentesco, e quattro cappelle laterali, suddivise da lesene binate di ordine composito e decorate con dipinti, stucchi e colonne in finto marmo. Sul muro posteriore, a destra, un secondo campanile a vela a tre archi.

Facciata

Facciata impostata su due ordini sovrapposti di lesene separati da un cornicione interrotto al centro dalla statua di coronamento del timpano spezzato del portale. Le lesene individuano i cinque partiti verticali, non corrispondenti alla tripartizione interna della pianta. I tre partiti centrali proseguono al livello superiore raccordandosi lateralmente al livello inferiore con elementi curvilinei concavi. In alto al centro si eleva il timpano trapezoidale, con l'orologio e il campanile a vela sviluppato in altezza, terminante con una croce metallica.

Pianta

Impostazione planimetrica rettangolare a tre navate che individuano un'aula unica centrale che si apre in quattro cappelle laterali in corrispondenza delle due campate centrali. All'ingresso un endonartece con tre archi e aperture in legno e vetro, che sorregge la cantoria, affiancato da due spazi laterali rettangolari. Il presbiterio costituisce un prolungamento della navata centrale, affiancato da due spazi laterali.

Fondazioni

Fondazioni di tipo continuo in muratura (?)

Struttura

Struttura portante in muratura, interrotta dalle arcate di separazione tra la navata centrale e quelle laterali. La copertura è a capriate metalliche, con impalcato in lamiera gracata, nella navata centrale, a semicapriate lignee nelle laterali.

Coperture

La navata centrale è coperta a due falde, le laterali ad una falda. I tetti sono realizzati con manto di coppi. All'interno, nella navata centrale il soffitto a cassettoni in legno risalente al Settecento, nelle navate laterali, cupolini a sesto ribassato.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in cotto sia nell'aula che nel presbiterio.

Elementi decorativi

Impianto decorativo barocco che si manifesta a partire dalla navata centrale, coperta da un soffitto a cassettoni ligneo settecentesco, con forme geometriche e floreali dorate, e suddivisa in campate da lesene binate di ordine composito. Le cappelle laterali sono coperte da cupolini a sesto ribassato decorati con dipinti e stucchi e altari con colonne di ordine composito in finto marmo, fregi e timpani spezzati in stucco e nicchie con statue.

Campanile

Oltre al campanile centrale sulla facciata, la chiesa è dotata di un grande campanile a vela, posizionato sul muro posteriore in corrispondenza della navata laterale destra, con tre archi alti e stretti di alloggiamento delle campane, il centrale più alto coperto a due falde, i laterali a terminazione orizzontale.

1622 - 1622 (attestazione dell'esistenza intero bene)

La chiesa è documentata fin dal 1622. Una delle campane riporta la data del 1695, epoca in cui la chiesa era infatti esistente.

XVIII - XVIII (realizzazione soffitto)

Il soffitto ligneo a cassettoni è stato realizzato nel Settecento.

1896 - 1906 (ricostruzione intero bene)

Il parroco Vincenzo Perilli fece ricostruire la chiesa, nei secoli divenuta pericolante, la quale assunse la conformazione attuale.

1907 - 1907 (realizzazione cantoria)

Il parroco Luigi di Virgilio completò la ricostruzione della chiesa facendo aggiungere la cantoria in corrispondenza dell'ingresso.

1915 - 1917 (costruzione sacrestia, presbiterio, nicchie intero bene)

Il parroco Antonio Marinelli fece costruire la sacrestia, il presbiterio con la balaustra e fece aprire le nicchie per alloggiare le statue ed i confessionali incavati nel muro.

1925 - 1925 (ristrutturazione coperture)

Risalgono al 1925 dei lavori di ristrutturazione del tetto e della volta di una cappella laterale.

1941 - 1941 (restauro intero bene)

Il parroco Vincenzo Sanviti fece nuovamente decorare il tempio, ricostruire le volte e i tetti delle cappelle e quella della sacrestia e altri lavori di rafforzamento statico dell'edificio.

1949 - 1950 (restauro intero bene)

Tra il 1949 e il 1950 è stata restaurata la chiesa.

1959 - 1959 (ristrutturazione intero bene)

Negli ultimi mesi del 1959 la chiesa è stata ristrutturata.

2004 - 2004 (progetto di restauro intero bene)

Progetto da parte dell'arch. Patrizia Fulgenzi e del geom. Creati Severo per lavori di restauro consistenti nel rimontaggio del soffitto ligneo, consolidamento statico e rifacimento dell'intonaco sulla facciata, revisione del tetto e realizzazione della bussola d'ingresso. Era già stata realizzata l'attuale copertura metallica. Il progetto sarà realizzato negli anni successivi.

Mappa

Cimiteri a TERAMO

Via Certosa 1 Alba Adriatica (Te)

Via Salara Roseto Degli Abruzzi (Te)

Via Antonio Gramsci Giulianova (Te)

Onoranze funebri a TERAMO

Via Del Castello 3 64100 Teramo

Via Giovanni Xxiii 37 Ancarano

Via Nazionale 46 Castellalto