Chiese in Provincia di Teramo - città di Montefino: Chiesa della Beata Vergine del Carmine

Chiesa della Beata Vergine del Carmine
Chiesa del Carmine Chiesa della Madonna del Carmine B. V. del Carmine

TERAMO / MONTEFINO
p.za Madonna del Carmine - Montefino (TE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Pescara - Penne
Tipologia: chiesa
Posta ai margini del piccolo centro di Montefino, la chiesa presenta un impianto planimetrico rettangolare ad aula unica, che si sviluppa in tre campate coperte con volte a vela, decorate con stucchi e dipinti. Lateralmente si aprono degli spazi con nicchie e statue, che non costituiscono vere e proprie cappelle laterali. All'ingresso, un endonartece con tre archi e aperture in legno e vetro, che sorregge la cantoria. La facciata è a capanna, inquadrata da lesene laterali intonacate in bianco... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Posta ai margini del piccolo centro di Montefino, la chiesa presenta un impianto planimetrico rettangolare ad aula unica, che si sviluppa in tre campate coperte con volte a vela, decorate con stucchi e dipinti. Lateralmente si aprono degli spazi con nicchie e statue, che non costituiscono vere e proprie cappelle laterali. All'ingresso, un endonartece con tre archi e aperture in legno e vetro, che sorregge la cantoria. La facciata è a capanna, inquadrata da lesene laterali intonacate in bianco e un cornice superiore inclinata secondo l'andamento delle due falde di copertura, realizzata negli anni '50 del Novecento in sostituzione della precedente cornice ondulata barocca. Sulla destra, la torre campanaria, a base quadrata, delimitata da paraste angolari bianche e cornice superiore aggettante, che termina con una cuspide piramidale in ardesia a base ottagonale, contornata da quattro pilastrini angolari.

Facciata

Facciata a capanna, inquadrata da lesene laterali intonacate in bianco e una cornice superiore inclinata secondo l'andamento delle due falde di copertura. A terra, una zoccolatura in travertino. Sulla parete intonacata in giallo emergono il portale con ampia cornice rettangolare e timpano e il rosone circolare.

Pianta

Aula unica con impianto planimetrico rettangolare, che si sviluppa in tre campate coperte con volte a vela, con spazi laterali che si aprono con presenza di nicchie con statue, senza costituire vere e proprie cappelle. All'ingresso, un endonartece con tre archi e aperture in legno e vetro, che sorregge la cantoria.

Fondazioni

Fondazioni di tipo continuo in muratura (?)

Struttura

Struttura in muratura, rinforzata da contrafforti laterali sulla parete sinistra e catene trasversali in corrispondenza delle lesene.

Coperture

Tetto a due falde coperto da un manto di coppi. All'interno, la copertura è costituita da volte a vela poggiate nel senso della larghezza su archi a tutto sesto.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in marmo nero nell'aula e in marmo rosso nel presbiterio.

Elementi decorativi

L'impianto decorativo è abbastanza semplice ed elegante, pur presentando un certo stato di degrado. Sulle pareti intonacate di colore giallo, con zoccolatura in travertino, emergono le lesene bianche con semplici modanature non immediatamente ricondicibili ad uno specifico ordine architettonico. La copertura è realizzata con volte a vela stuccate con semplici decorazioni geometriche e floreali e un medaglione centrale che rappresenta la Madonna con Bambino.

Torre campanaria

Campanile a base quadrata, con un muro in comune con la chiesa. Diviso in tre livelli da piccole cornici marcapiano, i primi due fino all'altezza della copertura della chiesa, l'ultimo molto alto, delimitato da paraste angolari bianche e terminante con un cornice aggettante. La torre termina con una cuspide piramidale in ardesia a base ottagonale, contornata da quattro pilastrini angolari.

1454 - 1454 (attestazione dell'esistenza intero bene)

La chiesa è indicata tra i benefici ecclesiastici della famiglia Acquaviva di Atri nel 1454.

XVII - XIX (realizzazione decorazioni interno)

Probabilmente nel XVIII secolo sono stete realizzate le decorazioni interne.

1928 - 1928 (riparazione coperture)

Nel 1928 è stato effettuato un intervento di riparazione ordinaria della chiesa riguardante lavori al tetto.

1954 - 1954 (restauro campanile)

Nel 1954 sono stati realizzati lavori di restauro del campanile, su progetto del geom. V. Pompei.

1955 - 1956 (ristrutturazione intero bene)

Tra il 1955 e il 1945 ci furono lavori di ristrutturazione della chiesa, comprendenti probabilmente il rifacimento della parte alta della facciata, con eliminazione della cornice superiore ondulata e della finestra rettangolare in alto, sostituiti con una cornice a due falde e un moderno rosone circolare.

Mappa

Cimiteri a TERAMO

Via Salara Roseto Degli Abruzzi (Te)

Strada Comunale Aprati Nerito Crognaleto (Te)

Contrada Valle Scura Silvi (Te)

Onoranze funebri a TERAMO

Via Roma 230 Martinsicuro

Via N. Pompizi 59 Bellante

Via A. Di Vestea 5 Teramo