Chiese in Provincia di Teramo - città di Pineto: Chiesa di Sant'Agnese

Chiesa di Sant'Agnese
S. Agnese

TERAMO / PINETO
Via Trieste 2 - Pineto (TE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Teramo - Atri
Tipologia: chiesa
La facciata principale in mattoni ostenta eclettismo di matrice classica: una composizione composta di pronao su capitelli ionici, architrave iscritto a lettere latine, con copertura ad una falda inclinata verso la facciata retrostante, la quale emergendo dalla stessa copertura, si compone di un rettangolo incorniciato da paraste angolari, a propria volta raccordate in orizzontale da archetti pensili in bianco contrasto in sostegno del cornicione finemente dentellato; nello spazio... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La facciata principale in mattoni ostenta eclettismo di matrice classica: una composizione composta di pronao su capitelli ionici, architrave iscritto a lettere latine, con copertura ad una falda inclinata verso la facciata retrostante, la quale emergendo dalla stessa copertura, si compone di un rettangolo incorniciato da paraste angolari, a propria volta raccordate in orizzontale da archetti pensili in bianco contrasto in sostegno del cornicione finemente dentellato; nello spazio incorniciato da paraste ed archetti vi è una pentafora di colonnine corinzie di appoggio al tutto sesto. A chiusura compositiva vi è il frontone rifinito dal medesimo motivo. La composizione di per sé conclusa è affiancata a sinistra da torre campanaria a tre ordini. Con l'ascesa le aperture mutano dalla monofora dell'ordine inferiore alla trifora dell'ordine di chiusura, mentre diminuisce la distanza tra le cornici marcapiano, maggiore al primo livello, rinforzato da paraste angolari, ferme a due terzi. La facciata interna al portico in mattoni ha specchiature ottenute tramite il rilievo di lesene. L’ingresso rettangolare è bordato da cornice. Lo spazio interno è ad aula a tre navi ripartite da arconi a tutto sesto su pilastri composti dall’accrescimento delle paraste, con capitello in appoggio agli arconi e di ordine gigante sulla navata a sostegno di una modanatura tangente alla copertura con ordito ligneo in vista. In corrispondenza della campata precedente il presbiterio, l’arco trasla in alto ad ostentare funzione di transetto. Lo spazio d’altare è collocato nell’abside semicircolare coperto da cupola. Diaframma presbiteriale a tutto sesto con motivo di archi pensili tampognati in intersezione con la copertura. La prima campata a sinistra di chi accede all’ingresso è resa cieca dalla presenza della torre campanaria. Tra le paraste di ordine gigante aperture a trifora occupano l’intera larghezza tra le stesse. Strutture di intradosso di copertura in vista sia per la doppia falda della navata centrale che per le laterali, la centrale su capriate. Bucature a tutto sesto sulle navate minori una per ciascuna campata.

Pianta

Schema planimetrico ad andamento longitudinale e forma rettangolare diviso in tre navi da pilastri composti per l’aggiunta di paraste. Spazio presbiteriale ad emiciclo su piano in rialzo di tre alzate.

Coperture

Copertura della navata centrale a due falde con colmo sull'asse centrale longitudinale, su struttura lignea di capriate ed ordito secondario e terziario. Intradosso con pianelle laterizie. Semicalotta a tutto sesto per l’abside. Manti di copertura in coppi.

Scale

Tre le alzate per il presbiterio, una a costituire il podio d’altare, quattro quelle esterne di accesso al portico che si estendono sull’intera facciata. Interrotte ad oriente dell’osservatore da rampa per il superamento delle barriere architettoniche.

Pavimenti e pavimentazioni

In marmo a costituire una superficie continua.

Impianto strutturale

L’impianto strutturale è in muratura portante di mattoni con copertura a due falde per la navata centrale su sistema a capriate in annullamento della spinta. Falda unica su struttura trasversalmente ordita per le navi laterali e per il portico. Paraste esterne di rinforzo sulle murature longitudinali d’ambito.

Elementi decorativi

Partitura architettonica enfatizzata dall’apposizione di stucchi a generazione di rilievi e specchiature, sulle murature d’ambito longitudinali tra le paraste di ordine gigante ed al di sotto delle finestre; motivi di fasce in rilievo nell’emiciclo absidale ove paraste piegate sull’asse mediano verticale restituiscono un perimetro spezzato ed in copertura assumono l’identità di costolonature di sostruzione. Al di sopra delle finestre, fregio e cornice.

1926 - 1926 (costruzione intero bene)

l'edificio è stato costruito nel 1926

Mappa

Cimiteri a TERAMO

Via Atri Stazione Pineto (Te)

Contrada Piano S. Donato Castiglione Messer Raimondo (Te)

Strada Comunale Certosa Nereto (Te)

Onoranze funebri a TERAMO

Via Rossini 9 64025 Pineto

Via De Titta 103 64025 Pineto