Chiese in Provincia di Teramo - città di Penna Sant'andrea: Chiesa di Santa Giusta Vergine e Martire

Chiesa di Santa Giusta Vergine e Martire

TERAMO / PENNA SANT'ANDREA
via Santa Giusta - Penna Sant'Andrea (TE)
Culto: Cattolico
Diocesi: Pescara - Penne
Tipologia: chiesa
La chiesa di Santa Giusta, certamente esistente nel XVII secolo, potrebbe essere stata realizzata su una precedente struttura, come testimonierebbero un'epigrafe romana e un fregio alto medievale, rimessi in opera sul fianco destro. Presenta una facciata abruzzese a terminazione orizzontale, con campaniletto a vela sulla destra e due pilastrini emergenti al centro e sulla sinistra. Sull'intonaco, attualmente in pessimo stato di conservazione, che lascia a vista ampi tratti di muratura,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di Santa Giusta, certamente esistente nel XVII secolo, potrebbe essere stata realizzata su una precedente struttura, come testimonierebbero un'epigrafe romana e un fregio alto medievale, rimessi in opera sul fianco destro. Presenta una facciata abruzzese a terminazione orizzontale, con campaniletto a vela sulla destra e due pilastrini emergenti al centro e sulla sinistra. Sull'intonaco, attualmente in pessimo stato di conservazione, che lascia a vista ampi tratti di muratura, emergono gli elementi architettonici in rilievo, realizzati in laterizio a vista: la cornice esterna, con singoli elementi modanati, il portale con doppia lunetta, di cui la superiore tamponata, e il rosone circolare in alto. La pianta rettangolare si allarga leggermente in corrispondenza dell'arcone a tutto sesto che separa il presbiterio. Tutto lo spazio è coperto con capriate lignee a vista. L'interno è arricchito da affreschi sulle pareti laterali.

Facciata

Facciata abruzzese a terminazione orizzontale, con campaniletto a vela sulla destra e due pilastrini emergenti al centro e sulla sinistra. Sull'intonaco, attualmente in pessimo stato di conservazione, che lascia a vista ampi tratti di muratura, emergono gli elementi architettonici in rilievo, realizzati in laterizio a vista: la cornice esterna, con singoli elementi modanati, il portale con doppia lunetta, di cui la superiore tamponata, e il rosone circolare in alto.

Pianta

Pianta rettangolare a navata unica orientata in direzione est-ovest, che si allarga leggermente in corrispondenza del presbiterio, separato dalla navata da un arcone a tutto sesto. Oltre che in facciata, la chiesa si apre in un ingresso laterale destro e in una finestra in basso sul presbiterio.

Fondazioni

Fondazioni di tipo continuo in muratura (?)

Struttura

Struttura portante in muratura mista a sacco, realizzata con mattoni, pietre di fiume e rocce calcaree e argillose. La muratura è rinforzata da due catene longitudinali e tre trasversali.

Coperture

Tetto a due falde con manto di coppi sostenuto da capriate lignee di tipo alla lombarda, con orditura secondaria parallela alla linea di gronda, pianelle a vista non decorate.

Elementi decorativi

Allo stato attuale il pavimento è mancante, in fase progettuale ne era previsto il rifacimento.

Elementi decorativi

La semplice struttura architettonica è arricchita da antichi affreschi sulle pareti laterali, un'acquasantiera e pezzi di un altare ligneo, di epoca barocca. Inoltre, altri due altari lignei, in origine appartenenti alla chiesa di Santa Giusta, sono oggi collocati nella chiesa di Santa Maria del Soccorso.

Campanile

Piccolo campanile a vela in laterizio, collocato a destra sulla facciata, con un unico arco di alloggiamento della campana e terminazione superiore a due falde.

XVII - XVIII (realizzazioni altari interno)

A testimonianza dell'esistenza e del funzionamento della chiesa nel XVII-XVIII secolo, gli altari lignei barocchi, di cui due oggi collocati nella chiesa di Santa Maria del Soccorso.

1979 - 1979 (lesioni per terremoto intero bene)

La chiesa è stata gravemente lesionata dal terremoto del 19 settembre 1979.

1983 - 1983 (ristrutturazione intero bene)

L'8 marzo 1983 vengono terminati i lavori di ristrutturazione diretti dal geom. D. Cutina, consistenti nel consolidamento delle murature, rimaneggiamento del tetto, rifacimento degli intonaci interni. Tali lavori non furono comunque sufficienti a rendere di nuovo funzionale l'edificio.

2007 - 2007 (progetto di restauro intero bene)

Redazione di un progetto di restauro, valorizzazione recupero strutturale e adeguamento funzionale della chiesa da parte di M. Ronci e R. Romani. L'inizio dei lavori, già finanziati e appaltati, è previsto per settembre 2011.

2009 - 2009 (danni da terremoto e messa in sicurezza intero bene)

L'esterno della chiesa, ulteriormente danneggiata dal sisma del 6 aprile 2009, è stato messo in sicurezza, come predisposto da ordinanza comunale, tramite impalcature.

2011 - 2011 (lavori di restauro intero bene)

L'inizio dei lavori di restauro è previsto per ottobre 2011.

Mappa

Cimiteri a TERAMO

Contrada Valle Scura Silvi (Te)

Via Salara Roseto Degli Abruzzi (Te)

Via Atri Stazione Pineto (Te)

Onoranze funebri a TERAMO

Via Circonvallazione 15 Tortoreto

Via Manzoni Alessandro 130 Roseto Degli Abruzzi

Via Della Maiella Ancarano